Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2010

Liste prima di Natale

Come ho promesso a un’amica questo post sarà pieno di elenchi! Dovrei proprio mettere un nuovo tag con “Liste” o qualcosa del genere, giacché ultimamente pare che io le usi spesso!

Sono felice di incontrare nuove persone e, a essere sincera, da quando ho cominciato a scrivere e, in particolare, da quando ho cominciato a scrivere in inglese la quantità e la qualità delle persone che ho incontrato, è nettamente migliorata e ne sono molto felice! Non avrei mai pensato di potermi sentire così appagata e soddisfatta per qualcosa oltre all’aver incontrato il mio compagno.

Tra i miei nuovi amici c’è Estrella Azul, una blogger dolce e simpatica che scrive un blog interessante e (molto spesso) utile.  Le liste che seguono sono idee che vengono da lei. Penso che questo sia un modo simpatico e leggero prima di lasciarvi per la pausa natalizia!

La prima lista è più recente, riguarda quello in cui credo. Dieci punti. Non so se avrà il benché minimo senso, perché ho sempre dubbi su tutto.

Dieci cose in cui credo:

1.     L’amicizia è la cosa più importante che si ha. Gli amici sono il nostro personale tesoro, quindi è giusto dare se stessi nelle relazioni.

2.     L’amore esiste. Ci sono molte forme di amore; può essere amicizia, può essere passione, può essere lo stare insieme a qualcuno, può essere la famiglia.

3.     Parlare con le persone è utile (anche se ultimamente i fatti mi danno torto!).  Tutte le relazioni, tuttavia, soffrono se solo una delle parti fa del suo meglio. In qualsiasi tipo di relazione ci si trovi, si deve dare il 100%.

4.     Almeno quattro persone al mondo mi amano moltissimo nonostante tutto. Sono sicura che il mio ragazzo e le mie due sorelline e il mio fratellino panda mi amino come io amo loro.

5.     Tutti hanno un lato buono (so che l’esperienza mi va contro di nuovo ma continuo a pensarlo!). È quasi impossibile che una persona sia completamente malvagia. Anche se ho incontrato un sacco di persone che si sono comportate con me come fossero dei serial killer, magari hanno dato da mangiare a un cucciolotto per la strada almeno una volta nella loro vita.

6.     Non devi essere perfetto o esattamente come gli altri per essere apprezzato o accettato dalle persone. Devi essere te stesso o te stessa, non importa la circostanza (anche se è più facile a dirsi che a farsi!). Un giorno qualcuno ti amerà per quello che sei.

7.     Non dovete seguire la mandria! Potete essere la pecora nera ed essere comunque adorabili!

8.     Gli animali sono più umani degli umani stessi. I pinguini sono adorabili e hanno un forte senso di gruppo e della comunità. I lupi e le aquile sono fedeli e leali e i cani sono semplicemente pieni d’amore. Ho appena menzionato i miei preferiti ma ci sono molti esempi, ne sono sicura. E a tutte le persone che trattano male i loro animali, li addestrano a combattere o li abbandonano quando la “magia del cucciolo” è terminata, direi “Siete voi i veri animali!”

9.     Ci sono persone buone e cattive ovunque nel mondo. Non importa di che razza, sesso, religione o educazione. Dovremmo smetterla tutti con questo stupido razzismo.

10.                       I soldi e le religioni sono la rovina del mondo. Dovremmo amarci l’un l’altro, anche se non è una religione a dircelo. Dovremmo aiutarci, anche se non ne guadagniamo nulla. Solo in questo modo possiamo sperare di cominciare una bella rivoluzione che cambierà in meglio il mondo.

 

La lista che segue viene di nuovo dal blog di Estrella. Era un gioco che seguiva  il premio per il “blogger, scrittore creativo”, che lei ha passato a me. Grazie Estrella, anche se in ritardo! Ora, elencherò le mie sei scandalose bugie e una scandalosa verità come richiede il gioco, anche se non lo passerò oltre (davvero, solo un problema di tempo!).

Beh la sua versione spaventosa sarà sostituita dalla mia variante natalizia, giacché la faccio ora:

1.     Babbo natale mi ha chiamato ieri dicendomi che ha bisogno di aiuto per il 24 a causa dell’età.

2.     Ho decorato un albero di 10 metri nel mio giardino sul retro.

3.     Ho un nuovo animale domestico, è un cucciolo di pinguino e l’ho chiamato Peppy

4.     Sto preparando una cena di Natale per 30 persone.

5.     Il pupazzo di neve che ho fatto l’altro giorno ha preso vita e sta sistemando la casa per me come regalo di Natale.

6.     Ho spedito una foca come regalo per il mio nipotino.

7.     Userò la polvere di fata nella torta di Natale, così sarà una bella giornata!

 

Ora sta a voi trovare la scandalosa verità tra queste sette frasi!

E con questo vi auguro un Buon Natale e un felice anno nuovo! Speriamo che il 2011 sia un anno pieno di (buone) notizie e anche idee e scrittura!

Ci rivediamo su queste pagine all’inizio di gennaio con tanti post e molto ancora!

A presto!

 


Read Full Post »

Ho appena comprato il numero di gennaio delle due riviste letterarie che seguo e ho deciso di scrivere anch’io il mio numero! Vi dirò che cosa verrà o per lo meno quello che tenterò di scrivere nell’anno a venire.

Che cosa mi ha convinto che era la cosa giusta da fare? E perché il piano che segue sembra essere quello giusto?

1.     Dopo il concentratissimo mese di novembre, tutte le idee e progetti che erano accatastati in un angolo del mio cervello sono caduti sparpagliati sul pavimento, e ora sono tutti mescolati. Spero che fare ciò mi aiuti a mettere in ordine le mie idee.

2.     Ho trovato ultimamente un blog, Gamberi Fantasy. È un blog bello e utile. La blogger in questione vi dice in un modo semplice e diretto (a volte anche abbastanza offensivo ma efficace!) che cosa pensa del fantasy in generale. Gamberetta, la webmaster, ha un’opinione direi pessima del fantasy italiano. Da anche delle dritte su come scrivere correttamente, citando manuali di scrittura e sottolineando gli errori più comuni nei libri che recensisce. Sono molto accurate e si può imparare molto. La cosa più importante e che ha attirato la mia attenzione è: dovete fare ricerca. Cosa che io faccio in genere ma non in modo accurato a essere sincera! Inoltre non vorrei mai che qualcuno pensasse di me certe cose, perché amo ciò che scrivo, quindi tenterò di fare del mio meglio!

3.     Voglio essere il tipo di lettore che ho visto una volta sull’aereo. Era seduto vicino a me e ha cominciato a leggere appena ha preso posto. Ha finito il libro durante l’atterraggio e dopo averlo messo via, ne ha preso uno nuovo. Quando hanno aperto le porte, continuava a leggere, quando era in fila per uscire continuava a leggere, ha messo via il volume solo quando ha raggiunto le scale. Questo è il tipo di lettore che voglio essere. Ammettiamolo, faccio schifo al momento!

I tre argomenti che ho elencato sono stati il punto di partenza che mi hanno aiutato a pianificare quello che verrà poi, quello che farò a gennaio.

Prima di tutto, per coloro che seguivano “Arilla”, terminerò di mettere gli ultimi capitoli.

Poi cercherò di mettere sul blog, pezzo per pezzo, “Diario di bordo”, il libro che ho scritto in italiano sui pirati. La lentezza dipenderà dalla frequenza con cui potrò dedicarmi alla traduzione in inglese dello stesso, considerato che i due blog vanno in parallelo. Come dicevo per “Arilla” anche “Diario di bordo” non è pronto per tentare di cercare un editore, anche se la storia è più complessa e meglio strutturata.

Quello su cui voglio concentrarmi l’anno prossimo sarà:

1.     Sonrisa. Scriverò tutto ciò che riguarda i libri principali ambientati nel mio mondo fantasy. Ho capito che il progetto è troppo ampio per scrivere un libro alla volta. Tutto andrà studiato dall’inizio alla fine, ed è questa la cosa giusta da fare.

2.     Ricerca. Prima di tentare di trovare un editore ho bisogno di completare alcune parti del mio mondo fantasy, ma per fare ciò ho bisogno di studiare la geografia e la storia e folklore a un livello accettabile. Una volta che finirò, alcune parti della storia potrebbero cambiare. Resta che seguirete le ricerche.

3.     Leggere. Tutto ciò che va dai manuali di scrittura ai libri fantasy a quelli per adolescenti. In pratica tutto ciò di cui ho bisogno per scrivere meglio. Anche in questo sarete aggiornati.

Quindi, ciò che vedrete sul blog sarà principalmente il lavoro di ricerca che farò. Forse posterò qualche racconto qui e lì, principalmente scritti per concorsi o giochi letterari, oppure cercherò di riempire la pagina “Sonrisa” con una sorpresa per voi!

Inoltre, potrete anche leggere qualche post “senza senso”, per dare un’occhiata alla mia stramba vita.

Per il momento è tutto.

A presto.

Read Full Post »

Che cosa mi ha lasciato l’esperienza del NaNoWriMo oltre a una soddisfazione personale, contatti utili, un secondo manoscritto non terminato e un kilo in più?

Un ricordo veramente simpatico e piacevole.

Domenica scorsa (sì, lo so che questo post è in ritardo…molto…ma per il momento non posso fare di meglio!) ho partecipato al mio primo pranzo TGIO.

(Thanks God is Over- Grazie a Dio è finita. ndr)

Alcuni dei partecipanti dell’area di Dublino si sono incontrati allo Yamamori, uno dei ristoranti giapponesi al centro, per festeggiare la fine del passato mese di fatica.

Dopo un breve assaggio dell’atmosfera, assaporato la scorsa volta (l’unica in effetti) che sono andata all’incontro, ho potuto fare una bella e piacevole full immersion nel posto che stavo cercando.

Sedere a un tavolo con altre dieci persone che amano la stessa cosa che io amo, che mi seguono interamente nelle domande, idee e considerazioni, è senza prezzo.

Mi sono sentita al posto giusto e ho capito che questo è il tipo di ambiente in cui voglio stare negli anni a venire, questo è il motivo per cui devo migliorare, concentrarmi e lavorare sodo. L’entusiasmo mostratomi da quelle persone è eccitante e l’unica cosa che vuoi è semplicemente stare con loro.

Una lode speciale per la nostra piccola partecipante! Sette anni, fantasia pura e grande abilità. Questa piccolina è stata in grado di battere il limite di 4.000 parole, cosa fantastica alla sua età. In più, una lode a sua madre e alla sua famiglia. Forse suono ripetitiva e anche un poco strana. Ho sofferto così tanto quando alla stessa età mi sono sentita sola guardandomi attorno e tentando di capire perché nessuno notava nulla di speciale e ho finito col credere che sbagliavo io.

Ma adesso, sono di nuovo su questa strada! Penso che sia quella giusta e non mi fermerò o tornerò indietro mai più!

Ora è il mio turno!

Grazie a tutti i partecipanti! Sono felice ed è piacevole pensare che siate lì fuori!

Read Full Post »

Libri e liste!

La sapete una cosa? Stavo pensando a cosa scrivere sul blog ed ecco l’idea! Grazie Dap Dap!

Ora, questa è una nota nella quale sono stata taggata su Facebook! La nota diceva che la BBC conferma che la maggior parte delle persone ha letto solo sei dei cento libri nella lista che segue. La nota poi dice di mettere in grassetto i libri che hai letto e in corsivo quelli che hai cominciato…a una prima occhiata ho avuto problemi perché ho pensato di fare schifo in questo campo, ma ci sono alcuni dei libri elencati che ho letto almeno due volte se non quattro o cinque, come  “Promessi sposi”  o  “Il nome della rosa”!

Come scrittrice so che non leggo molto e anche che ci devo lavorare…ah, ah, ah lavorarci!!! Questa è buona…se solo avessi il tempo…

Ora considerato che sono paranoica abbastanza da sentirmi la più stupida della terra  e da ignorare la vocetta interiore che mi dice “Hei lo sai che hai letto migliaia di libri che non sono neanche in questa lista?!!”, ho deciso di dividerla in Libri che ho letto una volta, più di una volta, che ho cominciato e il resto….oh no, faccio davvero schifo!!!!

Potrei chiedermi quali sono i criteri usati per fare questa lista…ma rimane che faccio schifo!!! Ci sono un sacco di classici che non ho letto ma che mi piacerebbe leggere….dannato tempo libero!

Beh, vi lascio con la lista, liberi di copiarla e darmi una lezione su quanto un normale lettore dovrebbe leggere, e poi vado a seppellirmi da qualche parte, magari con un paio di volumi….

Lista originale:

  1. Orgoglio e Pregiudizio – Jane Austen
  2. Il Signore degli Anelli – JRR Tolkien
  3. Il Profeta – Kahlil Gibran
  4. Harry Potter – JK Rowling
  5. Se questo è un uomo – Primo Levi
  6. La Bibbia
  7. Cime Tempestose – Emily Bronte
  8. 1984 – George Orwell
  9. I Promessi Sposi – Alessandro Manzoni
  10. La Divina Commedia – Dante Alighieri
  11. Piccole Donne – Louisa M Alcott
  12. Lessico Familiare – Natalia Ginzburg
  13. Comma 22 – Joseph Heller
  14. L’opera completa di Shakespeare
  15. Il Giardino dei Finzi Contini – Giorgio Bassani
  16. Lo Hobbit – JRR Tolkien
  17. Il Nome della Rosa – Umberto Eco
  18. Il Gattopardo – Tommasi di Lampedusa
  19. Il Processo –  Franz Kafka
  20. Le Affinità Elettive – Goethe
  21. Via col Vento – Margaret Mitchell
  22. Il Grande Gatsby – F Scott Fitzgerald
  23. Bleak House – Charles Dickens
  24. Guerra e Pace – Leo Tolstoy
  25. Guida Galattica per Autostoppisti – Douglas Adams
  26. Brideshead Revisited – Evelyn Waugh
  27. Delitto e Castigo– Fyodor Dostoyevsky
  28. Odissea – Omero
  29. Alice nel Paese delle Meraviglie – Lewis Carroll
  30. L’insostenibile leggerezza dell’essere – Milan Kundera
  31. Anna Karenina – Leo Tolstoy
  32. David Copperfield – Charles Dickens
  33. Le Cronache di Narnia – CS Lewis
  34. Emma – Jane Austen
  35. Cuore – Edmondo de Amicis
  36. La Coscienza di Zeno – Italo Svevo
  37. Il Cacciatore di Aquiloni – Khaled Hosseini
  38. Il Mandolino del Capitano Corelli – Louis De Berniere
  39. Memorie di una Geisha – Arthur Golden
  40. Winnie the Pooh – AA Milne
  41. La Fattoria degli Animali – George Orwell
  42. Il Codice da Vinci – Dan Brown
  43. Cento Anni di Solitudine – Gabriel Garcia Marquez
  44. Il Barone Rampante – Italo Calvino
  45. Gli Indifferenti – Alberto Moravia
  46. Memorie di Adriano – Marguerite Yourcenar
  47. I Malavoglia – Giovanni Verga
  48. Il Fu Mattia Pascal – Luigi Pirandello
  49. Il Signore delle Mosche – William Golding
  50. Cristo si è fermato ad Eboli – Carlo Levi
  51. Life of Pi – Yann Martel
  52. Il Vecchio e il Mare – Ernest Hemingway
  53. Don Chisciotte della Mancia – Cervantes
  54. I Dolori del Giovane Werther – J. W. Goethe
  55. Le Avventure di Pinocchio –  Collodi
  56. The Shadow of the Wind – Carlos Ruiz Zafon
  57. Siddharta – Hermann Hesse
  58. Brave New World – Aldous Huxley
  59. Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte – Mark Haddon
  60. L’Amore ai Tempi del Colera – Gabriel Garcia Marquez
  61. Of Mice and Men – John Steinbeck
  62. Lolita – Vladimir Nabokov
  63. Il Commissario Maigret – George Simenon
  64. Amabili Resti – Alice Sebold
  65. Il Conte di Monte Cristo – Alexandre Dumas
  66. Sulla Strada – Jack Kerouac
  67. La luna e i Falò – Cesare Pavese
  68. Il Diario di Bridget Jones – Helen Fielding
  69. Midnight’s Children – Salman Rushdie
  70. Moby Dick – Herman Melville
  71. Oliver Twist – Charles Dickens
  72. Dracula – Bram Stoker
  73. Tre Uomini in Barca – Jerome K. Jerome
  74. Notes From A Small Island – Bill Bryson
  75. Ulysses – James Joyce
  76. I Buddenbroock – Thomas Mann
  77. Il buio oltre la siepe – Harper Lee
  78. Germinal – Emile Zola
  79. Vanity Fair – William Makepeace Thackeray
  80. Possession – AS Byatt
  81. A Christmas Carol – Charles Dickens
  82. Il Ritratto di Dorian Gray – Oscar Wilde
  83. Il Colore Viola – Alice Walker
  84. The Remains of the Day – Kazuo Ishiguro
  85. Madame Bovary – Gustave Flaubert
  86. A Fine Balance – Rohinton Mistry
  87. Charlotte’s Web – EB White
  88. Il Rosso e il Nero – Stendhal
  89. Le Avventure di Sherlock Holmes – Sir Arthur Conan Doyle
  90. The Faraway Tree Collection – Enid Blyton
  91. Cuore di tenebra – Joseph Conrad
  92. Il Piccolo Principe– Antoine De Saint-Exupery
  93. The Wasp Factory – Iain Banks
  94. Niente di nuovo sul fronte occidentale – Remarque
  95. Un Uomo – Oriana Fallaci
  96. Il Giovane Holden – Salinger
  97. I Tre Moschettieri – Alexandre Dumas
  98. Amleto – William Shakespeare
  99. Charlie and the Chocolate Factory – Roald Dahl
  100. I Miserabili – Victor Hugo

Libri letti una volta:

  1. Orgoglio e Pregiudizio – Jane Austen
  2. Odissea – Omero
  3. Emma – Jane Austen
  4. Memorie di una Geisha – Arthur Golden
  5. I Malavoglia – Giovanni Verga
  6. Il Fu Mattia Pascal – Luigi Pirandello
  7. Il Conte di Monte Cristo – Alexandre Dumas
  8. Il Ritratto di Dorian Gray – Oscar Wilde
  9. Cuore di tenebra – Joseph Conrad
  10. Amleto – William Shakespeare
  11. Charlie and the Chocolate Factory – Roald Dahl

Libri che ho letto più di una volta:

  1. Harry Potter – JK Rowling
  2. Cime Tempestose – Emily Bronte
  3. I Promessi Sposi – Alessandro Manzoni
  4. Il Nome della Rosa – Umberto Eco
  5. Delitto e Castigo– Fyodor Dostoyevsky
  6. Alice nel Paese delle Meraviglie – Lewis Carroll
  7. La Coscienza di Zeno – Italo Svevo
  8. Il Barone Rampante – Italo Calvino
  9. Dracula – Bram Stoker
  10. Madame Bovary – Gustave Flaubert
  11. Il Piccolo Principe– Antoine De Saint-Exupery

Libri che ho cominciato:

  1. Il Signore degli Anelli – JRR Tolkien
  2. Se questo è un uomo – Primo Levi
  3. La Divina Commedia – Dante Alighieri
  4. L’opera completa di Shakespeare
  5. Guerra e Pace – Leo Tolstoy
  6. Il Codice da Vinci – Dan Brown
  7. Ulysses – James Joyce
  8. Le Avventure di Sherlock Holmes – Sir Arthur Conan Doyle
  9. The Faraway Tree Collection – Enid Blyton

Il resto:

  1. Il Profeta – Kahlil Gibran
  2. La Bibbia
  3. 1984 – George Orwell
  4. Piccole Donne – Louisa M Alcott
  5. Lessico Familiare – Natalia Ginzburg
  6. Comma 22 – Joseph Heller
  7. Il Giardino dei Finzi Contini – Giorgio Bassani
  8. Lo Hobbit – JRR Tolkien
  9. Il Gattopardo – Tommasi di Lampedusa
  10. Il Processo –  Franz Kafka
  11. Le Affinità Elettive – Goethe
  12. Via col Vento – Margaret Mitchell
  13. Il Grande Gatsby – F Scott Fitzgerald
  14. Bleak House – Charles Dickens
  15. Guida Galattica per Autostoppisti – Douglas Adams
  16. Brideshead Revisited – Evelyn Waugh
  17. L’insostenibile leggerezza dell’essere – Milan Kundera
  18. Anna Karenina – Leo Tolstoy
  19. David Copperfield – Charles Dickens
  20. Le Cronache di Narnia – CS Lewis
  21. Cuore – Edmondo de Amicis
  22. Il Cacciatore di Aquiloni – Khaled Hosseini
  23. Il Mandolino del Capitano Corelli – Louis De Berniere
  24. Winnie the Pooh – AA Milne
  25. La Fattoria degli Animali – George Orwell
  26. Cento Anni di Solitudine – Gabriel Garcia Marquez
  27. Gli Indifferenti – Alberto Moravia
  28. Memorie di Adriano – Marguerite Yourcenar
  29. Il Signore delle Mosche – William Golding
  30. Cristo si è fermato ad Eboli – Carlo Levi
  31. Life of Pi – Yann Martel
  32. Il Vecchio e il Mare – Ernest Hemingway
  33. Don Chisciotte della Mancia – Cervantes
  34. I Dolori del Giovane Werther – J. W. Goethe
  35. Le Avventure di Pinocchio –  Collodi
  36. The Shadow of the Wind – Carlos Ruiz Zafon
  37. Siddharta – Hermann Hesse
  38. Brave New World – Aldous Huxley
  39. Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte – Mark Haddon
  40. L’Amore ai Tempi del Colera – Gabriel Garcia Marquez
  41. Of Mice and Men – John Steinbeck
  42. Lolita – Vladimir Nabokov
  43. Il Commissario Maigret – George Simenon
  44. Amabili Resti – Alice Sebold
  45. Sulla Strada – Jack Kerouac
  46. La luna e i Falò – Cesare Pavese
  47. Il Diario di Bridget Jones – Helen Fielding
  48. Midnight’s Children – Salman Rushdie
  49. Moby Dick – Herman Melville
  50. Oliver Twist – Charles Dickens
  51. Tre Uomini in Barca – Jerome K. Jerome
  52. Notes From A Small Island – Bill Bryson
  53. I Buddenbroock – Thomas Mann
  54. Il buio oltre la siepe – Harper Lee
  55. Germinal – Emile Zola
  56. Vanity Fair – William Makepeace Thackeray
  57. Possession – AS Byatt
  58. A Christmas Carol – Charles Dickens
  59. Il Colore Viola – Alice Walker
  60. The Remains of the Day – Kazuo Ishiguro
  61. A Fine Balance – Rohinton Mistry
  62. Charlotte’s Web – EB White
  63. Il Rosso e il Nero – Stendhal
  64. The Wasp Factory – Iain Banks
  65. Niente di nuovo sul fronte occidentale – Remarque
  66. Un Uomo – Oriana Fallaci
  67. Il Giovane Holden – Salinger
  68. I Tre Moschettieri – Alexandre Dumas
  69. I Miserabili – Victor Hugo

Read Full Post »

Francesca

Ed eccomi qui il due di Dicembre per scrivere che, sì, sono uno dei vincitori del NaNoWriMo 2010. Con un conteggio parole finale di 54.006, ho completato con successo il mio compito! Era la mia prima esperienza, ok…forse la fortuna della principiante? Non lo so, ma sono contenta dei risultati!

Il libro non è ancora finito, il finale è ancora in lavorazione ma quello che farò da adesso per un mesetto, per lo meno, sarà rilassarmi. Qualcosa che, chi mi conosce almeno un poco, non avverrà assolutamente!  Direi che forse per una settimana proverò a seguire il consiglio, per il resto non lo so!

Ho già una lista di cose da fare e di cose che vorrei scrivere e idee che mi ballano in testa…ma principalmente vorrei provare a leggere il più possibile perché quest’anno ho fatto un po’ schifo sotto questo punto di vista!

Quello che vorrei elencare in questo post, inoltre, è una lista di persone che voglio ringraziare del meraviglioso supporto. A essere onesta ho sempre pensato che dire cose tipo “Wow, il sostegno dei miei fan è prezioso” fosse stupido, ma ho dovuto cambiare idea. Il sostegno di amici e famiglia non era solo il benvenuto ma anche più che utile.

Quindi, ecco qui. Grazie mille a:

 

  • Mio compagno. Perché è stato veramente dolcissimo per tutto questo mese, aiutandomi con il trasloco e comprendendo, fino all’ultimo giorno, quanto fosse importante per me questa sfida. Suppongo che vivere con una scrittrice o con un artista in generale non sia facile, ma si sta comportando bene!
  • Nani, Mili e Silvi. I miei fratelli meravigliosi (per scelta non per biologia, ma chi se ne frega) per il loro continuo supporto e per i loro consigli. Hanno sempre creduto in me e li ho sentiti vicini, anche se vivono in un’altra nazione.
  • Dee. Non ho mai avuto una cheerleader prima d’ora, ma oltre ad essere un sostegno saltellante, è stata anche il mio dizionario umano sempre alla mano e una lettrice magnifica.
  • Madame_Morphine e Elly. Due blogger amiche che ho incontrato su Libero e che mi hanno incoraggiato passo dopo passo. Ora, effettivamente, ho anche un fan club, grazie a Madame!!!!!
  • Helena e Beth. Mi hanno aiutato con la spiegazione di parole e anche con la ricerca su Google quando eravamo incerte di un significato!
  • Trish, Shay, Andy, Keith, Nick (con il suo “Franny, lo sai che tutte le frasi devono avere un senso compiuto vero? Non puoi mettere le parole a caso!”), Rob, Una, Rosemarie, Anne (con la sua simpatica esclamazione alla quarta settimana “Ti vedo meglio oggi, ma eri più divertente la scorsa settimana!”) and Angelika per il loro supporto e comprensione anche se ero un po’ più strana del solito.
  • Laura. Per il suo tentativo costante di convincermi a scrivere la stessa frase in bilioni di modi diversi, fino a raggiungere le 50.000 parole. Mi ha fatto ridere e rilassare.
  • Damon. Mi ha insegnato ad usare Twitter, così ho avuto modo di stare in contatto con altri scrittori.
  • Tutti gli altri partecipanti. Che mi hanno supportato e incoraggiato senza criticarmi anche se stavo tentando un scrivere il mio libro in un’altra lingua!
  • Virginia. Sta dando vita ai miei strambi pensieri, disegnando meravigliosamente i miei personaggi. Li posso incontrare faccia a faccia ora e sono davvero esaltata per questo!
  • Clienti a caso. Ho parlato con alcuni di loro che sembravano interessati in qualcosa di più rispetto allo “Standard”. Mi hanno dato pieno supporto e se passerai da questa pagina e ti riconoscerai, un grato sorriso a te!

 

 

Probabilmente ho dimenticato qualcuno, e mi dispiace, modificherò questo post all’occorrenza!!! NaNoWriMo è stata un’esperienza magnifica che mi ha fatto campire che valgo qualcosa in ogni caso e che lì fuori ci sono persone che credono in quello che faccio, anche se penso l’opposto.

L’unica nota amara è da parte della mia famiglia, ma devo adattarmi. The show must go on!

A presto!

Read Full Post »