Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Introduzioni’ Category

Ho appena comprato il numero di gennaio delle due riviste letterarie che seguo e ho deciso di scrivere anch’io il mio numero! Vi dirò che cosa verrà o per lo meno quello che tenterò di scrivere nell’anno a venire.

Che cosa mi ha convinto che era la cosa giusta da fare? E perché il piano che segue sembra essere quello giusto?

1.     Dopo il concentratissimo mese di novembre, tutte le idee e progetti che erano accatastati in un angolo del mio cervello sono caduti sparpagliati sul pavimento, e ora sono tutti mescolati. Spero che fare ciò mi aiuti a mettere in ordine le mie idee.

2.     Ho trovato ultimamente un blog, Gamberi Fantasy. È un blog bello e utile. La blogger in questione vi dice in un modo semplice e diretto (a volte anche abbastanza offensivo ma efficace!) che cosa pensa del fantasy in generale. Gamberetta, la webmaster, ha un’opinione direi pessima del fantasy italiano. Da anche delle dritte su come scrivere correttamente, citando manuali di scrittura e sottolineando gli errori più comuni nei libri che recensisce. Sono molto accurate e si può imparare molto. La cosa più importante e che ha attirato la mia attenzione è: dovete fare ricerca. Cosa che io faccio in genere ma non in modo accurato a essere sincera! Inoltre non vorrei mai che qualcuno pensasse di me certe cose, perché amo ciò che scrivo, quindi tenterò di fare del mio meglio!

3.     Voglio essere il tipo di lettore che ho visto una volta sull’aereo. Era seduto vicino a me e ha cominciato a leggere appena ha preso posto. Ha finito il libro durante l’atterraggio e dopo averlo messo via, ne ha preso uno nuovo. Quando hanno aperto le porte, continuava a leggere, quando era in fila per uscire continuava a leggere, ha messo via il volume solo quando ha raggiunto le scale. Questo è il tipo di lettore che voglio essere. Ammettiamolo, faccio schifo al momento!

I tre argomenti che ho elencato sono stati il punto di partenza che mi hanno aiutato a pianificare quello che verrà poi, quello che farò a gennaio.

Prima di tutto, per coloro che seguivano “Arilla”, terminerò di mettere gli ultimi capitoli.

Poi cercherò di mettere sul blog, pezzo per pezzo, “Diario di bordo”, il libro che ho scritto in italiano sui pirati. La lentezza dipenderà dalla frequenza con cui potrò dedicarmi alla traduzione in inglese dello stesso, considerato che i due blog vanno in parallelo. Come dicevo per “Arilla” anche “Diario di bordo” non è pronto per tentare di cercare un editore, anche se la storia è più complessa e meglio strutturata.

Quello su cui voglio concentrarmi l’anno prossimo sarà:

1.     Sonrisa. Scriverò tutto ciò che riguarda i libri principali ambientati nel mio mondo fantasy. Ho capito che il progetto è troppo ampio per scrivere un libro alla volta. Tutto andrà studiato dall’inizio alla fine, ed è questa la cosa giusta da fare.

2.     Ricerca. Prima di tentare di trovare un editore ho bisogno di completare alcune parti del mio mondo fantasy, ma per fare ciò ho bisogno di studiare la geografia e la storia e folklore a un livello accettabile. Una volta che finirò, alcune parti della storia potrebbero cambiare. Resta che seguirete le ricerche.

3.     Leggere. Tutto ciò che va dai manuali di scrittura ai libri fantasy a quelli per adolescenti. In pratica tutto ciò di cui ho bisogno per scrivere meglio. Anche in questo sarete aggiornati.

Quindi, ciò che vedrete sul blog sarà principalmente il lavoro di ricerca che farò. Forse posterò qualche racconto qui e lì, principalmente scritti per concorsi o giochi letterari, oppure cercherò di riempire la pagina “Sonrisa” con una sorpresa per voi!

Inoltre, potrete anche leggere qualche post “senza senso”, per dare un’occhiata alla mia stramba vita.

Per il momento è tutto.

A presto.

Read Full Post »

Questa settimana pubblicherò di nuovo nella pagina “Racconti”.

Questo è il secondo racconto che ho scritto per il corso che avevo fatto nel Kerry. È il compito che ci aveva dato da fare a casa ed è ispirato a “Il cappotto” di Gogol.

Ho deciso di ambientarlo in Giappone perché, primo, amo il Giappone e, secondo, perché la parte della storia di Gogol che mi aveva impressionato di più era il finale sovrannaturale e ho pensato che questo tema si addicesse perfettamente a Kyoto.

Read Full Post »

Ciao a tutti,

questa settimana pubblico “Il magico fiocco di neve” nella pagina “Racconti”. È una favola che ho scritto questo inverno aprendo il bar in cui lavoro. E indovinate? Stava nevicando e questo mi ha dato l’idea.

Ditemi che ne pensate!

Read Full Post »

Il post di questa settimana l’ho pubblicato in Racconti. Ho inviato Marian e Grace a Listowel prima di fare il corso di cui vi ho parlato la settimana scorsa, dal momento che mi avevano chiesto un saggio della mia scrittura in anticipo.

E’ oramai molto che ho questa idea e magari, chi lo sa, la potrei sviluppare in un romanzo!

Se avete dei commenti o suggerimenti per favore scriveteli qui sotto! Buona lettura!

Read Full Post »

Ghost trick-racconto

Il post di oggi, “Ghost trick”, lo trovate nella pagina “Racconti”.

È una storia breve che ho scritto in inglese qualche mese fa e che ho tradotto per voi in italiano. Ovviamente come tutte le traduzioni non rende quanto l’originale! Ho tentato di fare del mio meglio, ma se qualcuno di voi potesse farlo, apprezzerei leggeste la versione in inglese.

Lavoro in un bar che è simile a quello descritto nel racconto. Il tempo era orribile quella mattina, come nella mia storia, e mi ha dato l’ispirazione.

Ovviamente ogni commento costruttivo è il benvenuto!

Read Full Post »