Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Aggiornamento’

Aggiornamento n°7

Come ho anticipato nello scorso aggiornamento, ho cominciato a inizio febbraio un corso di dieci settimane di scrittura per ragazzi tenuto da Jane Mitchell.

Mi piace molto e mi fa sentire bene considerate tutte le cose che stanno accadendo intorno a me. Non sono di buon umore ultimamente per una serie di problemi che mi circondano, ma la scrittura è il mio personale salvagente così mi ci aggrappo! Non voglio neanche pensare a cosa potrei fare senza!

Ma parliamo del corso! Durante la prima lezione ci siamo presentati e poi Jane ci ha spiegato come funzionerà. Dovrebbe essere divertente, saranno analizzati tutti gli elementi più importanti da tenere in conto durante la stesura di un testo e, se tutto va bene, alla fine del corso dovremmo avere la bozza di un romanzo di cinque capitoli. È meraviglioso. Se questo si avvererà, avrò nel mio computer tre bozze, di cui una finita per lo meno!

La storia riguarda il mio mondo fantastico, Sonrisa, ma è ambientata molti anni prima degli eventi del primo libro che ho scritto. Non dico di più per il momento!

Abbiamo anche avuto da fare i compiti per la lezione successiva. Dovevamo buttare giù il progetto di scrittura e anche leggere un libro. Non pensavo potessi leggere un libro in una settimana. Ok, non era Il signore degli anelli (cosa che sto ancora leggendo…sì, sono ancora al primo libro dall’anno scorso..non dirò che mi ha già sconfitto però! Per il momento almeno!) ma abbastanza lungo: House of many ways (tradotto in italiano “La casa per ogni dove”, che suona orribile alle orecchie!) di Diana Wynne Jones. È la regina inglese del fantasy, punto e non vi rovinerò neanche una frase del libro, dovete solo leggerlo! Mi piacerebbe avere tale fantasia e abilità un giorno o l’altro.

Mi sento soddisfatta tuttavia di aver raggiunto il mio obiettivo, anche se almeno un paio di persone erano riuscite a leggere due o anche tre libri. Questo è senza dubbio qualcosa che farò quando sarò in pensione! O quando sarò una scrittrice che riuscirà a vivere della sua scrittura!

La seconda lezione riguardava i personaggi. È stata una bella sfida direi. Il piccolo esercizio che abbiamo fatto in classe riguardava il ritrovamento di un cappotto; bisognava elencare cinque oggetti che il proprio personaggio aveva lasciato nelle tasche senza descriverlo ulteriormente, senza dare altre informazioni. Per il compito bisognava descrivere il personaggio mangiare qualcosa usando solo cibo, strumenti e abitudini. Non avevo mai provato a pensare in questo modo. E credetemi, è stato più difficile così rispetto a descrivere il personaggio nella maniera “standard”!

Credo proprio che la regola “mostrare non raccontare” sia un poco più chiara nella mia testa adesso anche se difficile da applicare.

Per approfondire l’argomento ho letto i capitoli del libro Fantasy and Science Fiction di Philip Athans.

La cosa strana e simpatica è stata scoprire che stavo già facendo qualcosa di quello che diceva senza rendermene conto! Nonostante io sappia di avere molto bisogno di duro lavoro mi sento bene per questa scoperta.

Un’altra notizia riguardante la scorsa settimana. Mi sono sentita male quindi sono stata a casa. Ho deciso di dare retta al mio compagno e stare a letto per lo meno un giorno. Alla fine del pomeriggio avevo finito di leggere un libro intero. Nulla di grande, un libro fantasy per adolescenti ma ricordo che l’ultima volta che l’ho fatto ero ancora alle superiori! Mi sono sentita bene!

Infine martedì sono andata alla terza lezione. Abbiamo trattato l’ambientazione e la sua influenza sul personaggio. Come il personaggio percepisce l’ambiente in base alle sue emozioni. Come compito a casa abbiamo da scrivere due pezzi brevi su come un personaggio percepisce lo stesso ambiente in due situazione opposte. Sarà divertente!

Mi piace molto lo stile di Jane. Ogni volta che seguo un corso imparo qualcosa di nuovo e qualcosa di diverso. Mi sento un po’ goffa a volte perché sono l’unica a non essere madrelingua inglese, ma questo è il percorso che ho scelto e cercherò di fare del mio meglio!

 

A presto!

Annunci

Read Full Post »

Aggiornamento n°6

Eccoci qui di nuovo per un altro aggiornamento.

Avevo scritto il mio numero di gennaio dicendovi che cosa avevo intenzione di fare, quindi penso sia giusto dirvi che cosa sono riuscita a mantenere per il momento. Lo so che gennaio non è ancora finito ma io dico che è meglio partire bene dall’inizio. In questo modo avrò anche una traccia dei miei miglioramenti.

Ciò che ho fatto finora è ridisegnare la mappa di Sonrisa con l’aiuto di A.

È molto più ordinata ma è sempre piena di cose. Penso che, quando finirò con il progetto principale, avrò ancora un paio d’idee sulle quali scrivere! Dopo tutto si parla di un intero mondo, immagino che ci siano molte idee da sfruttare!

Ho disegnato su 10 fogli di carta le razze che vivono nel mio mondo e sono attaccate al muro della cucina (che ci crediate o no, il mio compagno non mi ha ancora ucciso!) così da avere un’idea generale del tutto, in modo che sia più facile scegliere una razza e inventare un nuovo personaggio.

Inoltre ho un progetto top secret che ho cominciato, di nuovo ambientato a Sonrisa, ma distaccato da quello principale. Non posso parlarvene ora ma lo farò prima o poi! Vi anticipo già che dovrete impararvi anche l’inglese o accontentarvi di riassunti, perché non ho il tempo materiale per portare avanti anche quello bilingue!

Inoltre ho raccolto un buon numero di enciclopedie di storia, geografia ad altre materie, ma ve ne parlerò poco alla volta.

Quella che sto studiando ora è di geografia umana. Ho cominciato a dare un’occhiata anche a quella di storia mondiale e crimini contro l’umanità, ma penso che sia meglio concentrarsi su una alla volta. Sapevo che avrei avuto bisogno di tempo, quindi Franny, senza fretta!!! (Ah ah ah…il cervello della Franci sta ridendo!)

Quello che per ora non sto facendo e avevo sperato di migliorare è leggere. Ho finito un paio di libri che mi ero trascinata dal 2010 e ho iniziato un nuovo fantasy, anche se ne ho ancora di non finiti che aspettano sul mio comodino!

Ciò che non ho cominciato a fare di nuovo è scrivere seriamente dopo lo sforzo del NaNoWriMo! Sono persa tra il pianificare il mondo, ideare il progetto principale, scrivere nel blog, e scrivere per la cosa top secret…non mi resta tempo per la mia buona vecchia routine. O così pare!

Penso che una volta che avrò terminato di pianificare almeno potrò riprendere il mio piacere mattutino. Speriamo per febbraio!

Inoltre a febbraio comincerò un nuovo corso di scrittura per 10 settimane all’Irish Writers’ Centre. Spero di andare avanti nella mia pianificazione e nella scrittura. Vi terrò informati anche in questo, non vi preoccupate!

Come ciliegina sulla torta, continuo a lavorare full time e sono più stanca di sempre. Fino a che il mio corpo deciderà di fermarmi con qualche geniale trovata, come un potente raffreddore o roba simile, andrò avanti!

Per il momento è tutto!

A presto.

Read Full Post »

Ho appena comprato il numero di gennaio delle due riviste letterarie che seguo e ho deciso di scrivere anch’io il mio numero! Vi dirò che cosa verrà o per lo meno quello che tenterò di scrivere nell’anno a venire.

Che cosa mi ha convinto che era la cosa giusta da fare? E perché il piano che segue sembra essere quello giusto?

1.     Dopo il concentratissimo mese di novembre, tutte le idee e progetti che erano accatastati in un angolo del mio cervello sono caduti sparpagliati sul pavimento, e ora sono tutti mescolati. Spero che fare ciò mi aiuti a mettere in ordine le mie idee.

2.     Ho trovato ultimamente un blog, Gamberi Fantasy. È un blog bello e utile. La blogger in questione vi dice in un modo semplice e diretto (a volte anche abbastanza offensivo ma efficace!) che cosa pensa del fantasy in generale. Gamberetta, la webmaster, ha un’opinione direi pessima del fantasy italiano. Da anche delle dritte su come scrivere correttamente, citando manuali di scrittura e sottolineando gli errori più comuni nei libri che recensisce. Sono molto accurate e si può imparare molto. La cosa più importante e che ha attirato la mia attenzione è: dovete fare ricerca. Cosa che io faccio in genere ma non in modo accurato a essere sincera! Inoltre non vorrei mai che qualcuno pensasse di me certe cose, perché amo ciò che scrivo, quindi tenterò di fare del mio meglio!

3.     Voglio essere il tipo di lettore che ho visto una volta sull’aereo. Era seduto vicino a me e ha cominciato a leggere appena ha preso posto. Ha finito il libro durante l’atterraggio e dopo averlo messo via, ne ha preso uno nuovo. Quando hanno aperto le porte, continuava a leggere, quando era in fila per uscire continuava a leggere, ha messo via il volume solo quando ha raggiunto le scale. Questo è il tipo di lettore che voglio essere. Ammettiamolo, faccio schifo al momento!

I tre argomenti che ho elencato sono stati il punto di partenza che mi hanno aiutato a pianificare quello che verrà poi, quello che farò a gennaio.

Prima di tutto, per coloro che seguivano “Arilla”, terminerò di mettere gli ultimi capitoli.

Poi cercherò di mettere sul blog, pezzo per pezzo, “Diario di bordo”, il libro che ho scritto in italiano sui pirati. La lentezza dipenderà dalla frequenza con cui potrò dedicarmi alla traduzione in inglese dello stesso, considerato che i due blog vanno in parallelo. Come dicevo per “Arilla” anche “Diario di bordo” non è pronto per tentare di cercare un editore, anche se la storia è più complessa e meglio strutturata.

Quello su cui voglio concentrarmi l’anno prossimo sarà:

1.     Sonrisa. Scriverò tutto ciò che riguarda i libri principali ambientati nel mio mondo fantasy. Ho capito che il progetto è troppo ampio per scrivere un libro alla volta. Tutto andrà studiato dall’inizio alla fine, ed è questa la cosa giusta da fare.

2.     Ricerca. Prima di tentare di trovare un editore ho bisogno di completare alcune parti del mio mondo fantasy, ma per fare ciò ho bisogno di studiare la geografia e la storia e folklore a un livello accettabile. Una volta che finirò, alcune parti della storia potrebbero cambiare. Resta che seguirete le ricerche.

3.     Leggere. Tutto ciò che va dai manuali di scrittura ai libri fantasy a quelli per adolescenti. In pratica tutto ciò di cui ho bisogno per scrivere meglio. Anche in questo sarete aggiornati.

Quindi, ciò che vedrete sul blog sarà principalmente il lavoro di ricerca che farò. Forse posterò qualche racconto qui e lì, principalmente scritti per concorsi o giochi letterari, oppure cercherò di riempire la pagina “Sonrisa” con una sorpresa per voi!

Inoltre, potrete anche leggere qualche post “senza senso”, per dare un’occhiata alla mia stramba vita.

Per il momento è tutto.

A presto.

Read Full Post »

Che cosa mi ha lasciato l’esperienza del NaNoWriMo oltre a una soddisfazione personale, contatti utili, un secondo manoscritto non terminato e un kilo in più?

Un ricordo veramente simpatico e piacevole.

Domenica scorsa (sì, lo so che questo post è in ritardo…molto…ma per il momento non posso fare di meglio!) ho partecipato al mio primo pranzo TGIO.

(Thanks God is Over- Grazie a Dio è finita. ndr)

Alcuni dei partecipanti dell’area di Dublino si sono incontrati allo Yamamori, uno dei ristoranti giapponesi al centro, per festeggiare la fine del passato mese di fatica.

Dopo un breve assaggio dell’atmosfera, assaporato la scorsa volta (l’unica in effetti) che sono andata all’incontro, ho potuto fare una bella e piacevole full immersion nel posto che stavo cercando.

Sedere a un tavolo con altre dieci persone che amano la stessa cosa che io amo, che mi seguono interamente nelle domande, idee e considerazioni, è senza prezzo.

Mi sono sentita al posto giusto e ho capito che questo è il tipo di ambiente in cui voglio stare negli anni a venire, questo è il motivo per cui devo migliorare, concentrarmi e lavorare sodo. L’entusiasmo mostratomi da quelle persone è eccitante e l’unica cosa che vuoi è semplicemente stare con loro.

Una lode speciale per la nostra piccola partecipante! Sette anni, fantasia pura e grande abilità. Questa piccolina è stata in grado di battere il limite di 4.000 parole, cosa fantastica alla sua età. In più, una lode a sua madre e alla sua famiglia. Forse suono ripetitiva e anche un poco strana. Ho sofferto così tanto quando alla stessa età mi sono sentita sola guardandomi attorno e tentando di capire perché nessuno notava nulla di speciale e ho finito col credere che sbagliavo io.

Ma adesso, sono di nuovo su questa strada! Penso che sia quella giusta e non mi fermerò o tornerò indietro mai più!

Ora è il mio turno!

Grazie a tutti i partecipanti! Sono felice ed è piacevole pensare che siate lì fuori!

Read Full Post »

Francesca

Ed eccomi qui il due di Dicembre per scrivere che, sì, sono uno dei vincitori del NaNoWriMo 2010. Con un conteggio parole finale di 54.006, ho completato con successo il mio compito! Era la mia prima esperienza, ok…forse la fortuna della principiante? Non lo so, ma sono contenta dei risultati!

Il libro non è ancora finito, il finale è ancora in lavorazione ma quello che farò da adesso per un mesetto, per lo meno, sarà rilassarmi. Qualcosa che, chi mi conosce almeno un poco, non avverrà assolutamente!  Direi che forse per una settimana proverò a seguire il consiglio, per il resto non lo so!

Ho già una lista di cose da fare e di cose che vorrei scrivere e idee che mi ballano in testa…ma principalmente vorrei provare a leggere il più possibile perché quest’anno ho fatto un po’ schifo sotto questo punto di vista!

Quello che vorrei elencare in questo post, inoltre, è una lista di persone che voglio ringraziare del meraviglioso supporto. A essere onesta ho sempre pensato che dire cose tipo “Wow, il sostegno dei miei fan è prezioso” fosse stupido, ma ho dovuto cambiare idea. Il sostegno di amici e famiglia non era solo il benvenuto ma anche più che utile.

Quindi, ecco qui. Grazie mille a:

 

  • Mio compagno. Perché è stato veramente dolcissimo per tutto questo mese, aiutandomi con il trasloco e comprendendo, fino all’ultimo giorno, quanto fosse importante per me questa sfida. Suppongo che vivere con una scrittrice o con un artista in generale non sia facile, ma si sta comportando bene!
  • Nani, Mili e Silvi. I miei fratelli meravigliosi (per scelta non per biologia, ma chi se ne frega) per il loro continuo supporto e per i loro consigli. Hanno sempre creduto in me e li ho sentiti vicini, anche se vivono in un’altra nazione.
  • Dee. Non ho mai avuto una cheerleader prima d’ora, ma oltre ad essere un sostegno saltellante, è stata anche il mio dizionario umano sempre alla mano e una lettrice magnifica.
  • Madame_Morphine e Elly. Due blogger amiche che ho incontrato su Libero e che mi hanno incoraggiato passo dopo passo. Ora, effettivamente, ho anche un fan club, grazie a Madame!!!!!
  • Helena e Beth. Mi hanno aiutato con la spiegazione di parole e anche con la ricerca su Google quando eravamo incerte di un significato!
  • Trish, Shay, Andy, Keith, Nick (con il suo “Franny, lo sai che tutte le frasi devono avere un senso compiuto vero? Non puoi mettere le parole a caso!”), Rob, Una, Rosemarie, Anne (con la sua simpatica esclamazione alla quarta settimana “Ti vedo meglio oggi, ma eri più divertente la scorsa settimana!”) and Angelika per il loro supporto e comprensione anche se ero un po’ più strana del solito.
  • Laura. Per il suo tentativo costante di convincermi a scrivere la stessa frase in bilioni di modi diversi, fino a raggiungere le 50.000 parole. Mi ha fatto ridere e rilassare.
  • Damon. Mi ha insegnato ad usare Twitter, così ho avuto modo di stare in contatto con altri scrittori.
  • Tutti gli altri partecipanti. Che mi hanno supportato e incoraggiato senza criticarmi anche se stavo tentando un scrivere il mio libro in un’altra lingua!
  • Virginia. Sta dando vita ai miei strambi pensieri, disegnando meravigliosamente i miei personaggi. Li posso incontrare faccia a faccia ora e sono davvero esaltata per questo!
  • Clienti a caso. Ho parlato con alcuni di loro che sembravano interessati in qualcosa di più rispetto allo “Standard”. Mi hanno dato pieno supporto e se passerai da questa pagina e ti riconoscerai, un grato sorriso a te!

 

 

Probabilmente ho dimenticato qualcuno, e mi dispiace, modificherò questo post all’occorrenza!!! NaNoWriMo è stata un’esperienza magnifica che mi ha fatto campire che valgo qualcosa in ogni caso e che lì fuori ci sono persone che credono in quello che faccio, anche se penso l’opposto.

L’unica nota amara è da parte della mia famiglia, ma devo adattarmi. The show must go on!

A presto!

Read Full Post »

No, non sono scomparsa, stavo cercando di sopravvivere. A essere sincera avevo deciso di non postare oggi ma avevo bisogno di una pausa e quindi eccomi qui! E come faccio pausa dallo scrivere? Scrivendo, ovvio… magari è davvero una dipendenza!

Per i curiosi aggiornerò subito il mio conteggio parole: 41,330. Ci sono ancora sei giorni e sono superesaltata perché a questo punto non posso rimanere indietro!

Il trasloco è terminato ora, ma la nuova casa, la mia casa, è un casino gigantesco. Bene, può aspettare il primo dicembre!

La cosa simpatica che mi è accaduta la scorsa settimana è che ho conosciuto altri partecipanti del NaNoWriMo. Sono molto simpatici e ho scoperto che ci sono, la fuori, persone molto diverse tra di loro che amano le stesse cose che amo io e penso che sia una cosa molto particolare.

Pensavo che avrei aggiornato più spesso riguardo le mie avventure ma il livello di stress aumentava costantemente, in particolare negli ultimi giorni!

Userò, dunque, questo post per fare delle considerazioni:

1. Ho scoperto che non è facile mandare avanti tre cose assieme, quando una di queste è lavorare full time o cambiare casa o scrivere seriamente come se fosse il tuo vero lavoro full time quando non hai tempo! MA rifarei lo stesso, perché questo mi ha dimostrato che ce la posso fare se voglio!

2. Ho capito che il caffè ha degli strani effetti su di me quando sono sotto pressione; è davvero stimolante ma non funziona se ho troppo sonno, per cui l’effetto è quello di uno yo-yo con gli occhi chiusi!

3. Il posto dove amo scrivere di più è la cucina. So che per il momento, insieme alla stanza da letto, è l’unica camera arredata, ma non m’interessa, ho una cucina e ne vado fiera!

4. Amo conoscere altri scrittori! Non interessa a nessuno il fatto che io sia Italiana e che scriva in Inglese, mi sostengono e basta, cosa che è veramente incredibile! Grazie a tutti voi! Se tutti facessero la stessa cosa nel proprio campo ci sarebbero meno guerre al mondo!

5. Conosco parole che non sapevo di conoscere…ma soprattutto so il significato ma devo guardare sul vocabolario la traduzione in italiano, perché so che sono giuste ma non so come renderle se dovessi farlo!

Detto questo, copierò qui, aggiornato, L’Altro Conteggio, non quello delle parole, così come è stato suggerito da nel forum del sito:

Numero di fogli di carta scribacchiati durante il lavoro: 19

Numero di barrette di cioccolata mangiate: 27

Numero di tazze di infusi bevute: 54

Numero dei reali sostenitori al lavoro: 5

Numero di cheerleader al lavoro: 1

Promessa di creare il mio fan club se riesco nell’impresa: 1

 

Beh, questo è tutto per il momento. Immagino che la prossima volta che aggiornerò il blog saprò se ce l’ho fatta o no, quindi tenete le dita incrociate per me!!!!

Read Full Post »

Eccomi qui dopo una settimana per aggiornarvi sui miei progressi.

Prima di tutto, il conteggio parole al momento ammonta a 20.168, cosa che, secondo le statistiche presenti sul sito, mi permetterebbe di finire in tempo per il 30 di novembre! Io lo spero vivamente, per cui mantenete le vostre dita incrociate per me… incrociate anche quelle dei piedi e tutto ciò che è incrociabile, mi raccomando!!!!

Nonostante io sia a dieta forzata, il livello di zucchero, cioccolato in primis, mangiato subito dopo il salato è aumentato esponenzialmente. Tutto questo accompagnato da un consumo smoderato di caffè, mio fedele amico dei tempi dell’università. Seriamente, mi mancano solo le palline al formaggio e la mia dolce Anna e sarei nella stessa situazione!

Non fosse altro che nel frattempo sto facendo anche dell’altro. Primo sto cambiando casa e, per tutti coloro che sono curiosi di saperlo, no, non sono ancora entrata, fa freddo, sto ancora aspettando che mi riparino la caldaia!!!! E, ovviamente, come non considerare il mio lavoro full time. Mi auguro che i miei colleghi mi scusino se sono un po’ più strana del solito, ma sono orgogliosa di dire che un buon 60% di loro mi sta dando totale supporto morale!

E parlando di questo, proprio ieri Dee mi ha detto che secondo lei la mia è una scrittura-dipendenza!!! Magari ha ragione ma ho avuto una piccola conferma sta notte quando ho sognato un lupo bianco che mi guardava con i suoi occhi azzurri! (Ora, io non lo so se i lupi hanno occhi azzurri oppure no, ma tant’è!)

Ho dato un’occhiata al dizionario dei sogni online quando mi sono alzata e ho trovato questa spiegazione:

Sognare un lupo simbolizza sopravvivenza, bellezza, solitudine, mistero, fiducia in se stessi e orgoglio. (Mah, non direi!) Sei in grado di mantenere un atteggiamento composto in varie occasioni sociali e adattarlo in ogni situazione con facilità e grazia. (Non direi neanche questo, onestamente, sono una delle persone più imbranate del globo!) Negativamente, il lupo rappresenta ostilità, aggressione, o bassezza. Potrebbe riflettere una situazione incontrollabile o una che sta consumando tutte le energie nella tua vita (Consumare le energie…posso contare almeno tre cose al momento, quindi?) Ciò potrebbe sottolineare un’ossessione, dipendenza o qualcosa che va oltre il tuo controllo (Oh mamma, forse Dee aveva ragione!)

 

Vedere un lupo bianco nel tuo sogno (Eccolo!) significa valore e vittoria. Hai l’abilità di vedere la luce persino nei momenti più bui. (Che dire di questo, spero disperatamente che abbiano ragione!)”

Ora, io lo so che almeno la metà di voi sta cercando di fare il punto di tutta la situazione qui, ma non potrete perché questo post non ha il benché minimo senso e forse sto diventando davvero matta!!!

Non state invidiando affatto il mio compagno al momento, vero?!!

Beh, buona lettura e scrittura a tutti!

Read Full Post »

Older Posts »