Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Lavoro’

Post San Patrizio

Lo so che sono passate due settimane, ma a essere sincera non so quando mi riprenderò da tutto ciò!  Ho lavorato sei giorni, cinque dei quali abbiamo visto più di 5mila visitatori… sì, avete capito bene!

Il picco della settimana è stato registrato il 18 quando abbiamo accolto 6500 persone.

Il risultato di tutto questo è stata una Franny molto, molto, molto stanca, che avrebbe ucciso per un abbraccio (non lo so, mi capita quando sono stanca!) e che ha avuto la brillante idea di sognare, indovinate cosa? Un’enorme fila di clienti la notte del 6° giorno! Stavo sognando la fila senza fine, e stavo muovendo il mio braccio per mandare le persone in una certa direzione, e quando ho aperto gli occhi, stavo, in effetti, muovendo il mio braccio… spero che non sia brutto come sembra altrimenti non sopravvivrò all’estate.

In più al momento sono a casa malata e non posso parlare! Penso davvero che sia dovuto all’arietta afosa che ho preso all’entrata quel giorno!!!!! Aaaaaargh!

Detto questo, sento di condividere un paio di cose interessanti che ho imparato durante quei giorni:

-Secondo un cliente la miglior città della California è San Francisco. Il fatto che venisse da lì non conta!

-In caso di emergenza impari a conoscere meglio le persone con cui lavori…anche chi ha il tuo stesso numero di scarpe! Possono dire quello che vogliono, ma sono una persona che sa lavorare in team!

-Essere una macchinetta per biglietti umana è più divertente di quello che pensavo! Stavo dando biglietti in cambio di numeri di prenotazione ed ero immersa nelle scartoffie!

-Ricevere abbracci quando sei distrutta, non ha prezzo! Ho sempre adorato gli abbracci, ma suppongo sia obbligatorio in questi casi! Dovrebbero metterlo come parte della routine dopo giorni così pieni!

-Più è elevato il numero di persone che ci viene a trovare, più il numero di stupidi/rozzi/maleducati aumenta… in effetti già lo sapevo! Non so il perché, nessuno lo sa! Ma mi piace confermare!

-Ho dei bei….ehm….pantaloni. Mi ha detto questo un ragazzo, suppongo il protagonista di un addio al celibato! Era vestito da donna e indossava un’enorme parrucca rosa ricciolina e dei giganteschi occhiali da sole con la montatura rossa! Mi auguro si fosse vestito da solo! Ero così stanca che ho solo detto “Wow, bel vestito!”. Da qui la risposta!

– Posso confermare che gli olandesi hanno le montature per occhiali più strane. Le adoro e prima o poi le userò per una delle mie storie!

-Non importa quante volte vedi qualcosa e quanto sei stanco, ci sono delle cose che sono divertenti. Quindi la condividerò con voi:

Sembra che uno dei problemi principali che le persone abbiano, sia con la macchinetta dove si possono comprare i biglietti con la carta di credito. Ci sono  due pulsanti sul touch screen: Ritirare biglietti e Comprare Biglietti.  “Ok, non è difficile!” mi direte. Ma quello che vi posso dire è:

a-     Un sacco di persone preme direttamente Ritirare biglietti e cerca di mettere il numero della carta di credito nella linea dove ci andrebbe il numero di prenotazione!

b-    Un sacco di loro, semplicemente passa la carta senza scegliere nessuna opzione prima!

Poi una volta che riuscite a premere Comprare biglietti dovreste scegliere quello che volete e passare la carta. Sfortunatamente la maggior parte delle persone sta lì e continua a passare la carta pensando che prima o poi il computer leggerà le loro menti!

Poi una volta che hai il tuo biglietto puoi saltare la fila ed entrare direttamente nel museo!

Ora, tralasciando le persone che apparentemente preferiscono farsi una buona mezz’ora di fila, e tralasciando anche quelli che cercano di passare la carta nella porta con accesso agli spogliatoi dello staff oppure quelli che cercano di passarla sull’immagine che appare sul touch screen, vi racconterò del vincitore della giornata!

Un signore (non vi dico da dove veniva perché chi mi conosce o conosce il lavoro ha già indovinato!) è stato mandato a comprare i biglietti alla macchinetta. Era tra le ultime due, una con due bottoni Comprare e Ritirare e l’altra con solo Ritirare. Ovviamente lui cercava di comprare su quella che diceva solo Ritirare.

Io- Posso aiutarla?

Cliente-Non funziona!

Io- Sì, questa è solo per ritirare i biglietti! Dovrebbe…

Cliente- Non funziona!

Io- Ha prenotato in linea!?

Cliente- …

Io- Quindi, proviamo l’altra!

Cliente- (cerca di passare la sua carta senza selezionare quello di cui aveva bisogno.)

Io- Perché non scegliamo qualcosa prima?

Cliente- (mi guarda sperso.)

Io- Ok … (premo Comprare per lui. Ero davvero preoccupata per il figlio che sembrava perso. Magari è una cosa di famiglia!) che cosa vuole comprare?

Cliente- Due!

Io- Ok, quindi un adulto e un bambino, giusto?

Cliente- ….

Io- Ok…ora può passare la carta….

Dopo di ciò li ho mandati dentro, ma credetemi, per quanto ero stanca, ho fatto un incredibile sforzo per non ridergli in faccia!

Ma ora è finita….oh no, l’estate è alle porte! Povera Franny!

A presto!

Read Full Post »

Alla luce dei recenti avvenimenti è bene rispolverare il seguente post!

Oggi è stata un’altra giornata che avrei preferito buttare nel cestino più lontano da casa mia!

Ma come è possibile lavorare in un posto dove due o tre buffoni governano il mondo!? Sapete cosa? Sotto un certo punto di vista mi stanno anche dando una mano: non ho mai avuto tanta fiducia in me stessa, ma comincio a pensare di non essere tanto male! Anche se il piccolo scoiattolo nel mio cervello la maggior parte delle volte è sbronzo (per lo meno lui beve!) ragiono molto meglio di tutte queste persone messe assieme!

E sapete un’altra cosa? Sono quasi sicura che qualche fedele all’Impero, denuncerà questo post all’imperatore oscuro, ma non mi interessa! Primo, perché significa che hanno talmente tanto la coda di paglia e temono tanto la verità che vogliono solo zittirti e secondo, perché voglio davvero divertirmi nel guardare quale sia il loro limite! Voglio dire, apparentemente non siamo più in grado di fare quello che vogliamo mentre non siamo al lavoro, nelle nostre ore libere, ma dovrebbero rendersi conto che i “7 anni di apprendistato” non sono più validi, siamo nel 2010, no?!

Quindi fatemi dire quello che penso!

Ho sempre pensato che ci volesse una laurea per mandare avanti un’attrazione turistica, ma apparentemente non ne serve una!

Se è così, penso che da domani cercherò un posto come manager in un’altro luogo.

Stamani ho visto entrare al lavoro alcuni dei grandi capi e ho pensato che il problema delle assunzioni fosse spigato.

Magari sono ancora in prova ma mi chiedo chi abbia assunto Topolino, Paperino e Minnie per le alte cariche.

Beh, se lo scopo era far ridere le persone va bene, ma se era invece migliorare l’immagine della compagnia allora dovrebbero riflettere più di una volta prima di assumere anche Pippo!

Siamo seri, dove lavoro le persone che si danno veramente da fare possono essere contate sulle dita di UNA mano, e se considerate che siamo più di 50, solo nella mia area, forse c’è qualcosa che non va!

Ad ogni modo non c’è maniera di parlare con loro perché apparentemente Peter Pan e Cenerentola hanno deciso che è molto più importante aiutare i tre porcellini a liberarsi del lupo cattivo invece che aiutare i poveri 7 nani in una miniera che sta per crollare!

Ma sono una scrittrice e scriverò!

Read Full Post »